Slow travel: viaggiare lenti, viaggiare al meglio

Festival, iniziative culturali e una filosofia di vita: a piedi o in bicicletta per godere con calma di tutta la bellezza del mondo

 

Siamo frenetici e accelerati, abbiamo fatto della velocità del viaggio un motivo di vita: cerchiamo di passare il minor tempo possibile nel mentre, vogliamo solo arrivare dove dobbiamo arrivare. Per reagire a tutta questa fretta, da un po' di anni, ci sono persone, associazioni, iniziative e festival che si occupano di slow travel e basano la propria idea di viaggio sulla lentezza.

Per esempio, si è appena concluso «Il giro d'Italia in 80 librerie», organizzato da Letteratura Rinnovabile: una staffetta che è partita da Tarvisio ed è arrivata fino in Puglia, 1200 chilometri sulle coste a est del nostro paese con tanti scrittori, editori, librai, bibliotecari e traduttori che, in bicicletta o a piedi, si sono mossi per raccontare storie, creare incontri, parlare e leggere, lasciandosi attraversare da tutte le bellezze incontrate, vivendole con calma.

Per non parlare del percorso della via Francigena, meta di camminatori e tragitto ideale per ragionare sull'importanza del muoversi con calma. In questo momento, è in atto Cammina Francigena, l'evento di viaggio iniziato il 18 luglio, organizzato da Movimento Lento e SloWays, che finirà il 2 settembre a Roma, dopo 1000 chilometri; durante queste settimane, 5 viaggiatori stanno realizzando un racconto multimediale di questo antico percorso, narrando tutte le storie che incontrano durante il loro cammino e permettendo a chi è interessato di seguire il tutto sul blog ufficiale e sui social.

Sempre a ridosso della via Francigena, esiste un festival, a Monteriggioni (Siena) -quest'anno si terrà dal 9 all'11 ottobre- che è totalmente dedicato al racconto della cultura dello slow travel. Dopo tre edizioni con il nome di Festival della Viandanza, quest'anno si chiamerà Slow Travel Fest e continuerà, tra  escursioni, deep walking, passeggiate diurne e notturne tra le colline senesi e turismo lento, a raccontare come muoversi pensando allo spazio che si percorre, alla natura che si attraversa e all'arte che si incontra, a piedi e in bicicletta, a bassissime velocità.

 

Per vivere il mentre e godersi il tempo che ci vuole per arrivare dove si deve arrivare.

EC

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER