Estremo Nord per guardare l'aurora boreale e non solo ...

In Lapponia per gustare l'aurora boreale e per soggiornare nel famoso Ice Hotel, l'albergo fatto tutto di ghiaccio dove l'energia elettrica è solo rinnovabile, il sistema idraulico riutilizza le acque e dove puoi sostenere fattivamente con il tuo contributo gli studi sul surriscaldamento globale

Abisko è un paesino di circa un centinaio di abitanti, situato all’estremo nord della Scandinavia. Un posto davvero inospitale, ma famoso perché si tratta forse del miglior luogo al mondo da dove osservare l’aurora boreale. Quel fenomeno luminoso e colorato che si staglia nei cieli del nord e che affascina tutti. Scegliere una vacanza lì vuol dire cercare emozioni forti, vuol dire tentare un’esperienza turistica originale e unica nel suo genere. Il tour, previsto dagli organizzatori di questo viaggio estremo, prevede tappe spalmate su cinque giorni: all’arrivo si viene subito trasferiti all’osservatorio di Abisko per ammirare le luci del nord; il secondo e il terzo giorno si può provare l’esperienza dell’Ice Hotel, l’albergo di ghiaccio, nel quale dormire (una sola notte però tra i ghiacci); si torna quindi ad Abisko e si conclude la quinta notte sempre nell’Ice Hotel. La permanenza all’albergo ghiacciato è un tipico esempio di turismo responsabile: l’energia elettrica è rinnovabile al 100 per cento, così come il sistema idraulico punta tutto sul riciclo. Al di là degli aspetti “tecnici” della struttura alberghiera, anche gli organizzatori del viaggio partecipano in modo “sostenibile”: supportano economicamente infatti gli un istituto di ricerca al Polo Nord (SPRI) della Università di Cambridge, dove si studiano i problemi ambientali dell’Artico e Antartico, come il surriscaldamento globale. (Umberto Di Giacomo)

 

 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER