26 milioni gli italiani che utilizzano internet, al primo posto per prenotare un viaggio

Il dato si riferisce a giugno scorso, la maggior parte degli italiani che si connette ad internet lo fa per prenotarsi un viaggio, per aderire ad un'offerta o ad un pacchetto, poi c'è chi usufruisce di un servizio finanziario, dell'abbigliamento, di articoli sportivi. A preferire la rete per gli acquisti sono milanesi, romani, napoletani

Un terzo dei 26 milioni di italiani che a giugno si sono collegati a Internet lo hanno fatto per trovare offerte, prenotare a acquistare voli e pacchetti vacanze. E’ quanto emerge da uno studio del portale specializzato in viaggi SpeedVacanze e dalla societa’ di web marketing Best Network, secondo cui il numero degli italiani online a giugno ha raggiunto i 26,3 milioni e, di questi la meta’ si collega a Internet tutti i giorni. A trainare la crescita dell’accesso risultano essere soprattutto il comparto dei viaggi (32%), seguito da quelli dei servizi finanziari (27%), dell’abbigliamento e articoli sportivi (23%), che sono i settori privilegiati dello shopping virtuale.

A preferire la rete per l’acquisto dei viaggi sono soprattutto i milanesi (42%), i romani (39%) e i napoletani (32%), ma con una netta differenza nel tipo di vacanza scelta.
Se a Roma e Napoli la maggior parte degli utenti opta per pacchetti viaggio low-cost, infatti, a Milano prevale invece la scelta di vacanze esclusive all’insegna del comfort.

L’impatto dello shopping online sull’economia nostrana e’ notevole. ’La internet economy italiana vale oltre 32 miliardi di euro, l’equivalente del 2% del Pil italiano’, spiega il fondatore di Speedvacanze Giuseppe Gambardella. ’Ma se oltre all’impatto diretto di internet sull’economia si considerano anche gli impatti indiretti, come, ad esempio, il valore dei beni e servizi trovati online e successivamente acquistati offline, il totale dell’impatto diretto e indiretto di internet sull’economia italiana e’ di quasi 60 miliardi di euro’.

Per questo, prosegue Gambardella, ’internet e’ uno strumento indispensabile per l’industria turistica, che attraverso il web riesce a vendere i propri servizi a prezzi sempre piu’ competitivi e a proporre un ventaglio di offerte sempre piu’ diversificate, ad hoc per ogni tipologia di viaggiatore’. (fonte: Ansa)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER