La storia della civilta' marinara di Torvajanica in un volume

Uno studio dedicato alle origini della colonia di pescatori minturnesi che nei primi due decenni del Novecento abitò il litorale di Torvajanica, pubblicato dalla casa editrice Palombi. La storia della pesca, le tradizioni marittime del comune del basso Lazio dall'800 sino a metà del secolo scorso

La storia d’Italia è legata alla civiltà del mare. E Torvajanica, nel Lazio, ha voluto sottolinearne il valore presentato il volume scientifico “La Civiltà Marinara di Torvajanica da Minturno alla Terra Nuova. Studi Storici e Demoetnoantropologici”, edito dalla casa editrice Palombi, un’opera promossa dal comune di Pomezia con il contributo del Consiglio Regionale del Lazio ed in collaborazione con il Comando Generale delle Capitanerie di Porto e con il comune di Minturno. Uno studio dedicato alle origini della colonia di pescatori minturnesi che nei primi due decenni del Novecento abitò il litorale di Torvajanica. Genealogie e famiglie si collocano all’interno del volume quali elementi fondanti per la ricostruzione identitaria della Civiltà Marinara di Torvajanica, indagata nelle sue molteplici valenze e definita in un arco temporale che, dal 1800 (ricostruzione delle origini: genealogie-parentele-contesto culturale e socio-economico di provenienza) si protrae sino al 1922 (con la descrizione delle fasi emigratorie e dell’opera di antropizzazione del litorale di Torvajanica) per culminare e concludersi nel 1953 (con il racconto della guerra, dello sfollamento e della “ricostruzione”). Con un patrimonio inedito di informazioni riguardanti le origini delle famiglie dei pescatori, gli usi ed i costumi, le tecniche di pesca tradizionali, le motivazione che spinsero le stesse ad emigrare dalla terra di origine per stanziarsi definitivamente lungo la costa di Torvajanica. (gian.fer.)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER