ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

Emergenza alimentare e spreco di cibo, due facce della stessa medaglia

Condividi questo articolo:

C’e’ abbastanza cibo nel mondo? Oppure e’ troppo poco? I dati del Barilla Center dimostrano come il cibo sia sufficiente per tutti, ma mal distribuito. Gli sprechi di cibo lo evidenziano 

 

 

L’emergenza alimentare è tra i grandi drammi che l’umanità sta affrontando, con un miliardo di individui che non ha accesso a cibo sufficiente per un adeguato livello di sopravvivenza. Questa emergenza convive, tuttavia, con un’insopportabile contraddizione: ogni anno, nel nostro pianeta, 1,3 miliardi di tonnellate di cibo perfettamente commestibile viene sprecato, tra perdite alimentari che avvengono lungo la filiera, scarti di produzione e spreco domestico. L’attuale crisi economica ha tuttavia contribuito a una riduzione del fenomeno, portando le famiglie a prestare una maggiore attenzione agli sprechi, a partire dal momento della spesa.

Si parlerà di questi temi nel corso del secondo webinar 2012 organizzato dal Barilla Center for Food and Nutrition il prossimo 23 maggio alle 17.00, dal titolo “Spreco alimentare: come ridurlo dal campo alla tavola”, che sarà trasmesso in diretta streaming sul sito internet www.barillacfn.com ; tra i relatori Andrea Segrè, Presidente di Last Minute Market e Preside della Facoltà di Agraria dell’Università di Bologna; Tristram Stuart, scrittore e attivista vincitore del premio internazionale per l’ambiente, il Sophie Prize 2011, per il suo impegno contro lo spreco alimentare; Jean Schwab, responsabile della National Food Recovery Initiative dell’Agenzia per la Protezione dell’Ambiente (EPA) degli Stati Uniti d’America

Durante il webinar verrà presentato anche il nuovo position paper del Barilla Center for Food and Nutrition, dal titolo “Lo spreco alimentare: cause, impatti e proposte”, con dati aggiornati e ricerche internazionali in grado di dare uno sguardo d’insieme a un fenomeno dalle proporzioni non più tollerabili.

Il tema dello spreco alimentare, fenomeno che include sia gli sprechi domestici che le perdite dovute a fattori climatici e ambientali e ai limiti delle tecniche e tecnologie agricole impiegate, sarà al centro del dibattito anche nel corso del 4° International Forum on Food and Nutrition, che il Barilla Center for Food & Nutrition organizzerà a Milano i prossimi 28 e 29 novembre 2012.

Tutte le attività del BCFN possono essere seguite online, collegandosi al sito www.barillacfn.com

 

Barilla Center for Food & Nutrition

Il Barilla Center for Food & Nutrition è un centro di pensiero e proposte dall’approccio multidisciplinare che affronta il mondo della nutrizione e dell’alimentazione mettendolo in relazione con le tematiche ad esso correlate: economia, medicina, nutrizione, sociologia, ambiente.  Organismo garante dei lavori del Barilla Center for Food & Nutrition è l’Advisory Board, composto da: Barbara Buchner, Direttrice del Climate Policy Initiative di Venezia, Claude Fischler, sociologo, Ellen Gustafson, attivista, John Reilly, Economista, Gabriele Riccardi, endocrinologo, Camillo Ricordi, scienziato Università di Miami, Umberto Veronesi, oncologo. Mario Monti è stato membro dell’Advisory Board fino al novembre 2011. 

(com)

Questo articolo è stato letto 11 volte.

alimenti, barilla center for food and nutrition, cibo, emergenza alimentare, mancanza di cibo, spreco di cibo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net