Un aeroporto per droni. E 103mila nuovi posti di lavoro

Condividi questo articolo:

L’industria dei veivoli comandati a distanza cresce: si prospettano 103 mila nuovi posti di lavoro

 

Il mondo si evolve. E con lui anche le strutture che ospita. Sarà presto inaugurato a Boulder City, in Nevada, il primo aeroporto al mondo per droni. A dare vita a questa speciale piattaforma di partenza e arrivo è la compagnia americana Aerodrome: si tratterà di un vero e proprio aeroporto al mondo riservato esclusivamente all’utilizzo civile e privato dei velivoli comandati a distanza.

Un aeroporto dei veivoli comandati a distanza non è proprio una novità, ma erano siti solo militari.

Sarà possibile, in aeroporto, anche seguire corso specifici e di guadagnarsi una certificazione della Federal Aviation Administration per volo e manutenzione di droni. L’hobby di tanti potrebbe quindi presto diventare un lavoro per molti e rivoluzionare il settore dei soccorsi, per esempio.

 

Anche i dati fanno pensare a tutto questo. L’industria legata ai veivoli comandati a distanza ha in previsione una crescita del proprio volume di affari di oltre 82 miliardi di dollari nei prossimi dieci anni, e offrirà almeno 103 mila nuovi posti di lavoro.

gc

aeroporto droni, droni, lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net