E’ la Settimana Europea della Mobilità. Abbandona l’auto

Abbandona l’auto e scegli di camminare a piedi, di andare in bici o di spostarti con i mezzi pubblici: e’ la Settimana Europea della mobilità

 

Prende il via oggi la  ‘Settimana europea della Mobilità sostenibile’, una settimana voluta per sensibilizzare i cittadini di tutti i Paesi del Vecchio Continente ad abbandonare le auto e preferire la bici o i mezzi pubblici. Vanno bene, in realtà, anche le auto, ma solo se ecologiche.  

Quest’anno la Settimana europea della mobilità sostenibile, appuntamento fisso voluto dalla Commissione europea e sostenuto dal Ministero dell’Ambiente,  ha scelto come slogan ‘our street, our choice’ (Le nostre strade, la nostra scelta) e ha coinvolto circa 100 Comuni italiani. A Bologna, per esempio, il 20 e il 21 settembre, via Fondazza, via Nazario Sauro e via Duse saranno pedonalizzate. A Milano Corso Buenos Airse sarà chiuso al traffico il 18 settembre. A Catania e a Torino ci saranno numerosi ciclo raduni.

 

Scegliere una mobilità sostenibile ‘le città europee possono migliorare il bilancio energetico e le prestazioni ambientali del sistema dei trasporti e allo stesso tempo rendere la vita dei cittadini più sana e sicura. Il contesto urbano, infatti, rappresenta una grande sfida per la sostenibilità in Europa e la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, contribuendo a sensibilizzare i cittadini e gli amministratori, è un chiaro esempio di come le iniziative a livello europeo possano incoraggiare e agevolare l’azione a livello locale. La Settimana rappresenta un’occasione per i Comuni, le istituzioni, le organizzazioni e le associazioni di tutta Europa per promuovere obiettivi quali l’incremento di forme di mobilità sostenibile e la qualità della vita, per accrescere la consapevolezza della cittadinanza in merito alle tematiche ambientali collegate alla mobilità e per presentare proposte alternative e sostenibili per i cittadini e ottenere da questi un utile feedback’, si legge  sul sito del Ministero dell’Ambiente.

gc 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER