Con la app SUPERHUB muoversi in città è facile e sostenibile

Parte la sperimentazione a Milano, Barcellona ed Helsinki: si possono pianificare itinerari, conoscere il traffico, monitorare il costo e le emissioni di CO2 di ogni viaggio.

 

 

Una app per facilitare la mobilità sostenibile e consentire agli utenti di pianificare itinerari di viaggio personalizzati, combinando in tempo reale tutte le principali offerte di trasporto pubblico e privato. Si chiama SUPERHUB - SUstainable and PERsuasive Human Users moBility in future cities – e sarà sperimentata inizialmente in tre città europee: Milano, Barcellona ed Helsinki.

SUPERHUB, per ora solo in versione web e Android, permette di pianificare itinerari di viaggio con i mezzi di trasporto ogni volta più adatti alle proprie esigenze, conoscere le condizioni del traffico e del trasporto in tempo reale, segnalare incidenti e ritardi ad altri viaggiatori, monitorare costo, tempo e CO2 di ogni viaggio. Presto la versione mobile di SUPERHUB consentirà anche l'acquisto di biglietti al trasporto pubblico ATM direttamente da smartphone.

Il progetto http://www.superhubproject.eu/ è stato co-finanziato dall'Unione Europea coinvolgendo 20 partner di 6 diversi Paesi europei: in Italia è sostenuto da Legambiente, Atm, Autoguidovie, Create-NET, eXrade, imaginary e Vodafone Italia. A Milano la sperimentazione parte il 29 settembre e coinvolgerà 600 cittadini residenti (tempo per iscriversi fino al 2 ottobre). Il test durerà tre settimane e ai cittadini verrà chiesto di agire, attraverso il loro smartphone o il loro pc, come “sensori mobili” in grado di fornire dati da cui saranno dedotte le condizioni reali dei loro spostamenti. 

Con il progetto si vuole aiutare i cittadini a capire che scegliere la mobilità sostenibile non complica le cose e fa risparmiare, nella consapevolezza che qualsiasi misura diretta a favorire la mobilita? amica dell'ambiente non puo? essere efficace senza che ci sia la volonta? delle persone di partecipare a questo sforzo. Grazie alla partecipazione dei cittadini si vuole anche ridurre la distanza fra utenti e responsabili delle scelte politiche e amministrative.

AS

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER