Bologna: al via Bici senza frontiere

L’8 e 9 febbraio si terrà a Bologna Bici senza frontiere, un appuntamento per i ciclisti urbani che si incotrano per una gara a squadre

 

L’8 e 9 febbraio si terrà a Bologna Bici Senza Frontiere, il gioco a squadre a cui parteciperanno i ciclisti urbani, organizzato dalla campagna #Salvaiciclisti. Le squadre arriveranno da tutta Italia, da Modena a Roma, Milano e Torino, si sfideranno in bici per vedere chi è più bravo a caricare, smontare, correre, spingere, rispondere e lavorare di strategia. Tante leQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.tra le quali le città di Modena, Roma, Milano, Torino e Lecce.

‘L’iniziativa è fortemente sostenuta e patrocinata dal Comune, sottolinea l’assessore alla Mobilità, Andrea Colombo, e la scelta di Bologna è il riconoscimento delle politiche a favore della ciclopedonalità che hanno creato le condizioni per mettere la bici al centro di una nuova concezione della mobilità, accanto a pedonalità e trasporto pubblico. Gli spostamenti in bici sono già il 10%, portando Bologna tra i primi posti delle città medio-grandi’.

L’assessore al Marketing urbano, Matteo Lepore, sottolinea ‘l’importante indotto economico e turistico che ruota attorno alla bici, che ci permette di lavorare a degli itinerari per cicloturisti da allargare in prospettiva all’intero territorio metropolitano, passando per il centro’.

 

In realtà giochi vogliono riprendere le circostanze che quotidianamente si presentano al ciclista: nel ‘bike to school’, i genitori attraversano la giungla urbana per portare a scuola bambini di tutte le misure, o nel ‘bike to work’, i giocatori affronteranno tutte le disavventure possibili nel percorso casa-lavoro per timbrare il cartellino in tempo.

gc

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER