Pneumatici senza aria

Michelin e General Motors stanno muovendo i primi passi per creare prototipi di nuovi pneumatici per la mobilità sostenibile

Quest'anno, Michelin e General Motors (GM) hanno collaborato per un progetto di pneumatico che avesse meno impatto sull'ambiente: una ruota senza aria che è stata presentata al Movin'On Summit per la mobilità sostenibile.

Il prototipo Uptis (Unique Punctureproof Tyre System) è il prodotto di una joint venture tra le due società con l'obiettivo comune di introdurre le ruote airless sui veicoli già nel 2024. Per garantire durata e sicurezza a lungo termine, il prodotto sarà sottoposto a test intensivi a partire da una flotta di auto di prova che verranno monitorate a partire dalla fine di quest'anno.

Il design di questi pneumatici elimina la possibilità della foratura e dello scoppio, il che ovviamente aggiunge una significativa caratteristica di sicurezza ai veicoli su strada. Oltre alla sicurezza, l'obiettivo è anche quello di cambiare il futuro del design dei pneumatici per il bene del pianeta: Attualmente, infatti, i rifiuti di produzione e post-consumo derivanti dagli pneumatici rappresentano una preoccupazione ambientale in crescita.

La Michelin stima che circa 200 milioni di pneumatici in tutto il mondo vengano smantellati prematuramente ogni anno a causa di forature, danni dovuti a pericoli della strada o a una pressione impropria dell'aria che causano un'usura irregolare. Uno spreco che diminuirebbe con una ruota airless.

L'idea per il design di questo pneumatico è stata lanciata sempre al Movin'On Summit, ma nel 2017: due anni fa, l'azienda aveva annunciato che le ruote sarebbero state senza aria, connesse, stampate in 3D e realizzate in modo sostenibile da materiali rinnovabili o bio-sourced. Ora il prototipo è stato sviluppato: restiamo in attesa di vederlo sulla strada.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER