Anche Apple crede nell'auto elettrica

Presto, oltre a iPhone e iPad avremo anche un'auto sviluppata dal gigante di Cupertino?

La Apple ha cambiato il mercato dei computer, quello dei telefoni e forse a breve si appresta a entrare anche nel mercato dell'auto. E secondo voci di corridoio punterebbe su un'auto elettrica, dando prova di innovazione continua e lungimiranza.

Secondo quanto riportato dall'ANSA, sembra che nei mesi scorsi una nutrita delegazione di dirigenti e tecnici Apple abbia visitato la sede austriaca della Magna Steyr e nell'incontro segreto è ipotizzabile che sia stato esaminato con attenzione il concept Mila Blue, presentato lo scorso anno al Salone di Ginevra. La costruzione sarebbe quindi leggera in alluminio, magnesio e compositi rinforzati con fibre di carbonio (300 kg meno di un modello convenzionale) e si unirebbe con i vantaggi di un propulsore 'ibrido leggero'. La propulsione sarebbe fornita da un piccolo motore termico funzionante a metano accoppiato ad una macchina elettrica a 12 Volt che affiancherebbe o sostituirebbe l'erogazione di potenza negli spostamenti a bassa velocità, come spesso avviene in città, con il risultato di contenere le emissioni di CO2 in soli 49 g/km.

Come di consueto Apple sta sviluppando internamente i progetti mantenendo grande riserbo e ricercando sul mercato dei fornitori i migliori partner per costruire fisicamente i suoi prodotti. Non ci resta che attendere e augurarci che l'entrata di Apple in questo settore dia una ulteriore spinta allo sviluppo di auto elettriche. Il tempo per una rivoluzione ecologica sta scadendo.

a.po

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER