Gas, quanti sono e dove si trovano i rigassificatori in Italia

Via libera all’attivazione del rigassificatore di Gioia Tauro. Si aggiunge ai due gia' funzionanti di Rovigo e Panigaglia. Mentre altri 3 rigassificatori verranno attivati in futuro

È stato firmato da poco il via libera all’apertura del rigassificatore di Gioa Tauro, il più grande d’Italia appena entrerà in funzione. Ma quanti sono i rigassificatori italiani? E dove si trovano?

Attualmente in Italia sono attivi due rigassificatori. Il primo è di tipo offshore e si trova nei pressi del largo di Rovigo, in Veneto, ed ha una capacità da 8 miliardi di metri cubi l’anno, il 10% del bisogno nazionale. Di questo Edison controlla una quota del 10%. Il secondo rigassificatore attivo è situato nei pressi di Panigaglia, in provincia di La Spezia, e rifornisce l’Italia di 2 miliardi di metri cubi di gas l’anno. 

E ci sono poi i rigassificatori in costruzione. In Toscana è in progetto un impianto a circa 22 chilometri a largo della costa tra Livorno e Pisa, per una capacità di rigassificazione pari a 3,75 miliardi metri cubi l'anno, il 4% del fabbisogno nazionale.

Il 20 luglio dello scorso anno si e' sbloccato l'iter per la costruzione del rigassificatore di Porto Empedocle, in Sicilia, voluto da Enel grazie ad un investimento di 800 milioni di euro. Si prevede anche la costruzione di un rigassificatore a Brindisi. Il progetto il 1° marzo del 2011, ha ottenuto una valutazione positiva circa l’impatto ambientale ed ora si è in attesa dell’esito dell’esame della Conferenza dei Servizi istruttoria.

(GC)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER