Rinnovabili, sondaggio Ecoseven sull'eolico. Gli italiani dicono SI

Agli italiani l'eolico piace, lo dimostrano i dati di un sondaggio condotto da CE&Co in esclusiva per Ecoseven.net. L'eolico e' conosciuto e accettato dalla maggioranza degli italiani

L’eolico piace e non dispiace agli italiani. A dirlo è un sondaggio condotto dalla CE&Co che pubblichiamo oggi su Ecoseven.net. L’indagine condotta dall’Istituto di ricerca milanese guidato da Carlo Erminero delinea un quadro confortante del rapporto tra italiani ed eolico. Vediamo nel merito le ragioni di questa scelta.

A favore (tra chi lo è totalmente, il 56%, e chi invece moderatamente, il 34%) si esprime il 90% del campione. Tra i punti di forza dell’eolico innanzitutto vi è il fatto che è un’energia pulita, poi la libertà dalla dipendenza dei produttori di gas e petrolio, il fatto che il vento è una risorsa inesauribile, che non ci sono rischi per le persone e l’ambiente, la disponibilità di questa energia rinnovabile, il fatto che crea sviluppo e occupazione e contribuisce allo sviluppo tecnologico.

Tra i difetti dell’eolico, il campione si esprime così: può rovinare il paesaggio (31%), ha un impatto sull’ambiente e occupa spazio (17%), è poco economico (9%), non tutte le zone sono adatte (9%), fa rumore (8%) e una fascia minoritaria pensa che gli investimenti attraggano la malavita (2%) e che l’eolico crei problemi agli uccelli migratori (1%).

Per il campione dell’indagine, l’eolico creerà lavoro soprattutto per gli installatori (68%), per gli ingegneri (59%), per gli operai specializzati (58%), per i geologi (42%), per le piccole imprese di lavori edili e di manutenzione (35%), per gli operai generici (29%), per gli architetti (15%), per i giuristi e gli avvocati (7%).

A livello generale delle rinnovabili invece gli italiani dimostrano di conoscere di più il fotovoltaico, al secondo posto l’eolico, al terzo la geotermia e poi biomasse, energia marina e altro.

Leggi il sondaggio integrale di CE&Co. (mig)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER