Eolico: la sfida per i prossimi anni

 

L'eolico sfida se stesso e prova a superarsi: nel 2030 il mondo potrebbe contare la'rgamente sull'energia del vento

 

 

 

Arrivare a 2.000 GW di installato e produrre fino al 19% dell'elettricità globale: è questa la sfida che si pone l'eolico per il 2030, secondo quanto riferito dal Global Wind Energy Outlook 2014, uno studio realizzato da Greenpeace e Global Wind energy Council (Gwec), una società di produttori eolici internazionali, giunto quest'anno alla sua quinta edizione.

 

 

Per l'eolico si potrebbe aprire una fase di crescita, dopo aver sofferto per ben 4 anni la crisi economica e l'incertezza politica nei mercati chiave. Saranno Brasile, Messico e Sudafrica i paesi su cui puntare e dove l'installato potrebbe superare i 3.000 GW nel 2040 e i 4.000 GW nel 2050 e produrre fino al 25% dell'elettricità globale nel 2040 e il 31% nel 2050. Al contrario invece il costo calerà notevolmente: dai 1,252 euro/kW del 2013 potrebbe scendere fino a 1,100 euro/kW nel 2030.

 

 

A giovarne sarà anche l'occupazione: si potrebbe passare dai 600.000 lavoratori impiegati nel settore nel 2013 ai 900.000 nel 2014 e sfiorare quota 2,2 milioni entro il 2030.

gc

 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER