Il decreto Milleproroghe blocca le ruspe in Campania

Approvato oggi in Senato il provvedimento vale solo per le case destinate a prima abitazione, demolizione differita anche se accertata la violazione di vincoli paesaggistici. Tutto ciò farà molto discutere ...

Torna a far discutere la questione delle case abusive in Campania in vista dell’approvazione del decreto cosidetto Milleproroghe, passato oggi in Senato. Infatti un emendamento sospende fino al 31 dicembre prossimo le demolizioni disposte a seguito di sentenza penale delle case "destinate esclusivamente a prima abitazione e stabilmente occupati da soggetti sforniti di altra risorsa abitativa". Le demolizioni possono comunque essere disposte se l’ufficio tecnico del comune o l’ufficio della protezione civile regionale abbiano riscontrato pericoli "per l’incolumita’ pubblica o privata". La demolizione è differita in una data successiva al 31 dicembre 2011, "anche se sia stata accertata la violazione dei vincoli paesaggistici", salvo che prima di quella data "sia stato concluso il procedimento di adozione del nuovo piano paesaggistico".

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER