Avatar per porno realizzati ad hoc

La tecnologia permette alle persone di fare sesso virtuale con avatar 3D a loro scelta

Le persone usano una tecnologia di modellazione avanzata per creare, vendere e fare sesso virtuale con avatar 3D di celebrità e anche con avatar 3D di persone non famose, ovvero i loro ex partner.

Il porno è creato da software di rendering 3D come Virt-A-Mate e Foto2vam ed è condiviso o venduto su siti come Reddit e Patreon, racconta un articolo di Motherboard.

Esiste già un mercato in forte espansione per i modelli 3D di celebrità come Emilia Clarke ed Emma Watson, insieme a quelli degli ex partner – sollevando questioni spinose sul consenso e sull'abuso.

Chi fa uso di questo programmi, creando o acquistando modelli sessuali virtuali 3D, ha una comunità online attiva e si vanta del fatto di essere riuscito, grazie alla tecnologia, a mettere in atto fantasie sessuali con partner passati o immaginati. Una cosa questa che può diventare davvero sgradevole.

Le persone che creano e vendono avatar hanno detto a Motherboard di vederlo come un modo innocuo di esprimere i propri desideri, ma è facile immaginare a quali conseguenze reali e problemi relativi al revenge porn possono portare la creazione e la condivisione di questi video senza la conoscenza o il consenso della materia, soprattutto con la computer grafica che continua a migliorare.

Scrive Motherboard che «gli utenti possono quindi utilizzare quei modelli 3D per creare immagini fisse e video animati o fare sesso con loro utilizzando un auricolare VR e un sex toy collegato come Fleshlight Launch, che accarezza automaticamente il pene della persona in sincronia con l'azione sullo schermo».

Ci sono ovviamente molti dubbi su quanto sia etico che esistano rappresentazioni di questo tipo senza il consenso della persona reale che ha ispirato il desiderio della creazione dell'avatar, ma per ora si continua indisturbati.

 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER