ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

Spesa e bollette: in arrivo una stangata per gli italiani

Condividi questo articolo:

Il 2016 non inizia proprio nel migliore dei modi: il Codacons fa i calcoli e scopre quanto gli italiani dovranno pagare di più per spesa, bollette e altri servizi

 

 

Un 2016 da stangata. Il prossimo anno gli italiani faranno i conti con una ‘stangata’ di circa 551 euro a famiglia. A dirlo è il Codacons, che ha elaborato uno studio sugli incrementi di spesa previsti per il nuovo anno sul fronte prezzi e tariffe.

Secondo l’associazione consumatori, la ripresa dell’inflazione – che secondo gli analisti dovrebbe attestarsi attorno all’1 per cento nel prossimo anno – porterà le famiglie a spendere 298 euro in più per effetto della crescita dei prezzi al dettaglio, e 189 euro in più per la sola spesa alimentare. Qualche euro in più (137 euro) rispetto agli anni precedenti è anche destinato alle tariffe per la raccolta rifiuti e per quelle dei servizi idrici.

44 euro in più sono destinati al settore trasporti (aerei, treni, taxi, mezzi pubblici, traghetti, ecc.). Per i servizi bancari complessivamente spenderemo 18 euro in più rispetto allo scorso anno, +9 euro per quelli postali.

Rincari anche per le bollette. Se è vero, infatti, che le quotazioni internazionali del petrolio dovrebbero portare benefici sulle fatture, è anche vero che i consumatori dovranno fare i conti con il nuovo sistema tariffario sulle bollette elettriche varato dall’Autorità per l’energia.

 

Previsto, fortunatamente, anche qualche risparmio, grazie all’eliminazione della Tasi sulla prima casa (in media, meno 194 euro a famiglia) e alla rimodulazione del canone Rai, che scende da 113,5 euro a 100 euro.

gc 

Questo articolo è stato letto 2 volte.

bollette, portafoglio, spesa, spesa e bollette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net