Zenzero e ginocchia

Alcuni sintomi dell'osteoartrosi del ginocchio potrebbero essere trattati con lo zenzero nero tailandese

Le persone che soffrono di osteoporosi al ginocchio (un semplice deterioramento della cartilagine) potrebbero trovare una soluzione nello zenzero nero thailandese (Kaempferia parviflora). Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Natural Medicine, infatti, potrebbe essere utilizzato per ridurre efficacemente i sintomi.

Lo zenzero nero tailandese è una pianta originaria del sud-est asiatico, che assomiglia allo zenzero normale, tranne per il fatto che le parti interne sono di colore nero-porpora.

Questa radice è stata utilizzata sia in cucina che in medicina, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie. In Tailandia, è famosa per aumentare la produzione di testosterone, migliorare la vitalità e trattare i problemi metabolici. Tuttavia, fino ad oggi non era stato effettuato alcuno studio sul suo effetto sull'osteoartrosi.

Per questo, un team di ricercatori dal Giappone ha deciso di condurre un'indagine approfondita.

Gli studiosi hanno esaminato l'effetto dell'estratto di zenzero nero tailandese sui topi con osteoartrite al ginocchio. I risultati hanno rivelato che l'estratto di zenzero tailandese nero riduceva il dolore e la gravità delle lesioni della cartilagine osteoartritica.

Inoltre, l'estratto di zenzero nero tailandese e i suoi componenti attivi, in particolare 5,7-dimetossiflavone e 5,7,4? -Trimetossiflavone, riducevano le metalloproteinasi della matrice di espressione (MMP). Le MMP sono i principali enzimi della matrice extracellulare, responsabili della degradazione del collagene all'interno della cartilagine.

Sulla base dei risultati emersi, i ricercatori hanno concluso che lo zenzero nero tailandese potrebbe alleviare gli effetti dell'osteoartrosi al ginocchio in maniera particolarmente efficace, non solo diminuendo il dolore, come potrebbe fare lo zenzero “normale”, ma intervenendo anche sulla produzione di collagene.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER