Un forte stress può mandare il sistema immunitario in tilt

Secondo un nuovo studio, un trauma o uno stress intenso possono portare all'insorgenza di malattie autoimmuni

Confrontando più di 106.000 persone che hanno avuto disturbi da stress con oltre 1 milione di persone che non li hanno avuti, i ricercatori di un team che faceva capo al Dr. Huan Song della University of Iceland di Reykjavik hanno scoperto che lo stress era legato ad un rischio maggiore del 36% di sviluppare 41 malattie autoimmuni – tra cui l'artrite reumatoide, la psoriasi, il morbo di Crohn e la celiachia.

Il sistema immunitario ci protegge da malattie e infezioni, ma le malattie autoimmuni trasformano la protezione naturale del corpo in un azione del sistema contro quella stessa protezione e quindi in un attacco alle cellule sane.

Lo studio in questione, che è stato pubblicato sul «Journal of American Medical Association», è uno studio osservazionale che è stato fatto in Svezia e che non cerca di dimostrare un rapporto causa-effetto tra stress e malattie autoimmuni ma una correlazione tra le due condizioni.

Il team di Song ha esaminato moltissimi pazienti, con diagnosi provenienti da disturbi da stress di diversi tipi, casi che andavano dal 1981 al 2013; poi ha confrontato questi persone con famigliari e non famigliari che non erano affetti da un disturbo da stress ed è arrivato ai numeri descritti sopra.

Anche se non è noto perché lo stress faccia aumentare così tanto le probabilità di sviluppare una malattia autoimmune, il fatto che questo studio sia riuscito a trovare questo collegamento induce a un'importante riflessione su come dovrebbero essere trattati i traumi e gli stress: ci dovrebbe essere sempre una garanzia di attenzione preventiva, una cura seria nel tentativo di evitare il tilt del sistema immunitario e la virata di una condizione già precaria in una ancora peggiore.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER