Non dimenticare di bere acqua quando ti alleni!

L'idratazione è il trucco per aumentare le prestazioni

Gli atleti sanno che l'idratazione è fondamentale per mantenere alte le prestazioni, perché aiuta a regolare la temperatura corporea e a lubrificare le articolazioni. Secondo uno studio, anche gli anziani hanno bisogno di rimanere idratati quando si allenano, perché questo li può aiutare a"cogliere tutti i benefici cognitivi dell'esercizio".

Mentre studi precedenti avevano determinato che la disidratazione può influenzare negativamente le funzioni cerebrali e le prestazioni dei giovani, poco si sa del suo effetto negli individui più anziani. Per questo, i ricercatori del New England hanno approfondito la connessione tra idratazione e prestazione negli anziani

Per lo studio, gli scienziati hanno osservato un gruppo amatoriale di ciclisti. I partecipanti avevano un'età media di 55 anni e avrebbe dovuto partecipare a un grosso evento ciclistico in una giornata calda.

Per misurare le funzioni cognitive, è stato utilizzato un test di funzione esecutiva "trail-making": i partecipanti dovevano collegare rapidamente e correttamente alcuni punti con una matita. Il test, che su pianificazione, focalizzazione e ricordo, è stato somministrato prima e dopo la partecipazione all’evento ciclistico.

Il gruppo è stato diviso in due sottogruppi in base allo stato d’idratazione, misurato attraverso un campione di urine. Le persone “idratate” hanno avuto un tempo di completamento significativamente inferiore dopo l’evento. Un risultato dettato dal fatto che, come la scienza ha dimostrato più volte, l’attività fisica migliora le prestazioni intellettive. I partecipanti “disidratati”, invece, hanno completato il test post-gara in meno tempo rispetto al test pre—gara, ma con uno scarto quasi insignificante.

Cosa vuol dire? Che gli anziani, nonostante percepiscano meno la sete, devono bere per ridurre significativamente l'affaticamento cognitivo. A ricordarglielo potrebbe essere la tazza… 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER