I benefici del caffè

Un nuovo studio si schiera dalla parte del caffè: berlo fa vivere tutti più a lungo

Ogni volta che beviamo un caffè c'è sempre qualcuno pronto a chiederci: «Quanti ne hai presi oggi?»; noi stessi molto spesso ci chiediamo se non stiamo esagerando, se non finiremo a starci male. Eppure il caffè è un elemento immancabile nella vita della maggior parte delle persone, che lo usano come grimaldello per far partire la giornata e poi come elisir per permettere alla stessa di andare avanti. 

Il punto è facciamo bene o facciamo male a berlo?

Secondo un nuovo studio, pubblicato recentemente sulla rivista «JAMA Internal Medicine», facciamo bene, visto che il caffè è una bevanda salutare e i suoi benefici, sempre più evidenti, superano i possibili problemi che può creare. I ricercatori, infatti, hanno concluso che il consumo di caffè è legato a un minor rischio di morte prematura.

Lo studio ha coinvolto quasi 500.000 persone – di età compresa tra i 38 e i 73 anni – nel Regno Unito e si è districato tra diverse tipologie di caffè (caffè macinato, caffè istantaneo, decaffeinato), ha valutato non solo persone con un elevato consumo di questa bevanda, ma ha incluso anche chi aveva disturbi genetici che influenzavano il metabolismo della caffeina.

Anche altre ricerche precedenti avevano trovato collegamenti tra il bere caffè e un rischio ridotto di malattie gravi – tra cui malattie cardiovascolari e diabete, nonché mortalità in genere – ma nessuna era riuscita a dissipare le preoccupazioni sul consumo eccessivo di caffè, specialmente per le persone con varianti genetiche che influenzano il metabolismo della caffeina, appunto. Si sospettava che le persone che metabolizzano il caffè più lentamente potevano avere un rischio più elevato di problemi cardiovascolari e invece lo studio è arrivato a concludere che il consumo di caffè era associato a un rischio significativamente più basso di morte precoce in entrambi sia per quelli che metabolizzano velocemente che per quelli che metabolizzano lentamente.

Persino quelli che bevono più di otto caffè al giorno sono al sicuro.

I benefici, secondo i ricercatori, si trovano nel chicco, ricco di antiossidanti, non nella caffeina. Ma sono lì, a portata di tazza.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER