L'esplosione fenomenale di Eta Carinae

Nuove foto dell'incredibile spettacolo dei fuochi d'artificio cosmici di una stella, iniziato due secoli fa

A circa 7.500 anni luce dalla Terra c'è un sistema a doppia stella chiamato Eta Carinae. Una delle sue stelle, nel 1838, rischiò di «morire» durante un evento che gli astronomi soprannominarono la «Grande Eruzione»: per i successivi due secoli, gli scienziati hanno assistito alle straordinarie conseguenze di quell'esplosione.
Recentemente, i ricercatori della NASA e dell'ESA hanno divulgato nuove foto incredibili di Eta Carinae catturate dal telescopio Hubble: si tratta di un incredibile e bellissimo spettacolo di fuochi d'artificio cosmici.

Grazie all'alta risoluzione del telescopio, le immagini di Eta Carinae offrono una visione straordinaria dei gas in espansione del sistema stellare, che si illuminano in rosso, in bianco e in blu.

Immagini che non erano mai state viste prima. In effetti, anche se la stella è stata fotografata da quasi tutti gli strumenti di Hubble per oltre 25 anni, stavolta gli astronomi hanno potuto osservare lo spettacolo pirotecnico di questa drammatica esplosione in una risoluzione molto elevata – questa ultima immagine è stata creata utilizzando la Wide Field Camera 3 di Hubble per mappare il gas caldo di magnesio incandescente nella luce ultravioletta (quello che viene mostrato in blu).

«Abbiamo scoperto una grande quantità di gas caldo che è stato espulso nella Grande Eruzione ma non è ancora entrato in collisione con l'altro materiale che circonda Eta Carinae» , ha spiegato Nathan Smith dello Steward Observatory della University of Arizona, in un comunicato stampa. «La maggior parte delle emissioni si trova dove ci aspettavamo di trovare una cavità vuota. Questo materiale extra è veloce, e "alza la posta" in termini di energia totale di una esplosione stellare già potente».

Questi dati sono importanti per capire come è iniziata l'eruzione, ma gli astronomi hanno bisogno di altre osservazioni per misurare quanto velocemente il materiale si sta muovendo e quando è stato espulso.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER