Anche i colori possono curare

Amore ti dona questo colore! Oggi sembri più solare, più energica!

Eh si, quando al mattino ci alziamo e scegliamo l’abbigliamento, desideriamo o rifiutiamo un determinato colore per modificare la nostra immagine. Il colore prescelto per la nostra ’seconda pelle’ è strumento di comunicazione con il mondo che ci circonda. Chi sta troppo tempo in casa o coloro che vivono per diversi mesi all’anno senza la luce del giorno, sono più soggetti ad alti e bassi dell’umore, rivelandosi tendenzialmente persone più depresse. La luce del sole, presa con moderazione in opportuna quantità, aiuta a mantenere il benessere dell’organismo.

Già nell’antichità gli Egizi, i Greci e i Romani praticavano l’elioterapia, cioè l’esposizione diretta ai raggi solari per il trattamento di vari disturbi. Nell’equilibrio generale della natura il colore è un elemento fondamentale. Le tinte vivaci e luminose dei fiori, per esempio, servono ad attirare gli insetti, che posandosi su di essi li fecondano.
Il colore è energia attiva a tutti i livelli: fisico, mentale, emozionale e spirituale. L’effetto di un colore sul corpo non dipende solo dalla vista: gli strati superficiali della pelle e la calotta cranica sono particolarmente ricettivi nei confronti della luce.
Viviamo immersi nel colore in ogni fase della nostra esistenza.

La percezione di un colore evoca una risposta specifica e complessa a vari livelli: fisiologico, posturale, motorio, affettivo e ideativo. Con il Test dei Colori dello psicologo svizzero Luscher, si esprime la propria preferenza o il proprio rifiuto osservando tavole di colori in differenti tonalità. Dall’analisi del test, dalle combinazioni di colori che si scelgono o che si rifiutino, si rilevano nozioni sul proprio stato psicologico. L’arancione rasserena, dà entusiasmo, allevia la sonnolenza mattutina. Per rafforzare la volontà, il coraggio e vincere l’inattività scegliere il rosso. Il verde per sentirsi più rinfrescato e calmo, meno stressato. Il bianco è il colore dell’inizio, della chiarezza, dell’innocenza. Con il viola si stimola la meditazione; agisce sullo psichismo e sull’inconscio, dando forza spirituale e ispirazione. Il rosa è indicato per ammorbidire le tensioni, rinvigorire e rivitalizzare; è utile dopo periodi “neri”, per alleggerirsi della pesantezza dei ricordi negativi e
per stimolare l’ottimismo.

I colori sono una realtà fisica, costituiti da bande di onde elettromagnetiche di varia lunghezza d’onda e intensità, come dimostrò Newton. Ma i colori hanno anche un effetto terapeutico su corpo e mente perché sono un fenomeno complesso, in cui si incontrano e si intersecano aspetti diversi: fisici e psichici, scientifici e artistici, oggettivi e soggettivi, reali e simbolici.

I colori sono un’energia che interagisce con noi continuamente, che ne siamo consapevoli o meno.

(Pietro Vicenti - Vice Pres. Naz. Aisic)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER