Tumore ai polmoni: Nivolumab aumenta la sopravvivenza dei pazienti del 40%

La speranza per i malati di cancro ai polmoni viene da questo nuovo farmaco

C'è un nuovo farmaco che si è dimostrato efficace nella lotta contro il tumore ai polmoni e anche i pazienti italiani potranno utilizzarlo: si chiama Nivolumab e l'Agenzia italiana del farmaco ne ha autorizzato la commercializzazione nel nostro paese a carico del Servizio sanitario nazionale.

Rispetto alla chemioterapia, il Nivolumab riduce il rischio di morte fino al 40% come ha dimostrato lo studio di fase III CheckMate -017: il tasso di sopravvivenza a un anno è stato del 42% e la riduzione del rischio di morte del 41% nei pazienti trattati con il farmaco rispetto alla terapia standard.

Il Nivolumab viene utilizzato per trattare il cancro del polmone non a piccole cellule (NSCLC) squamoso e viene somministrato per via endovenosa.Esistono comunque degli effetti collaterali come stanchezza, mancanza di appetito e nausea.

È stato autorizzato dalla Commissione europea nel luglio del 2015: da allora è entrato in commercio in tutti paesi dell'Unione.

Ecco i campanelli d'allarme che ci avvisano di un possibile tumore ai polmoni

 

 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER