Stop obesità. Medici britannici chiedono super tassa su bibite gassate

La British Medical Association (Bma) chiede al Governo Britannico di imporre una maxi tassa sul consumo di bibite zuccherate e gassate

 

Combattere l'obesità, con tutti i mezzi. È questo l'obiettivo della proposta della British Medical Association (Bma), che intende imporre una tassa extra del 20% su tutte le bevande a base di zucchero. Un aumento del costo, si spera possa limitarne il consumo e ridurre anche i costi della Sanità. Sempre secondo la Bma, i problemi legati alle cattive abitudini alimentari costano al sistema sanitario nazionale britannico (Nhs) 6 miliardi di sterline all'anno e sono concause della morte prematura di 70.000 persone.

'Si tratta di un problema enorme, noi rischiamo di avere il 30% della popolazione britannica obesa entro il 2030 e questo si deve in larga parte al quantitativo di zuccheri che consumiamo senza rendercene conto', avverte Shree Datta della Bma.

 

Non sembra condividere la proposta il premier David Cameron: un suo portavoce ha affermato che l'esecutivo condivide 'la preoccupazione' dei medici, ma non crede che ci sia una singola 'arma decisiva' per affrontarla.

gc

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER