La chat rovina il sonno dei più giovani

L'utilizzo di smarpthone e tablet a letto compromette il buon riposo

Smartphone e tablet sono nemici del sonno: un adolescente su cinque si sveglia almeno una volta durante la notte per rispondere a chat e messaggi e usare i social network. I dati provengono da uno studio condotto su oltre 900 teenager di 12-15 anni da Sally Power, condirettore del Wales Institute for Social and Economic Research, Data and Methods (Wiserd) a Cardiff.

Si è trattato di una indagine a campione nel corso della quale ai giovanissimi è stato chiesto di compilare dettagliati questionari sui loro comportamenti relativamente al sonno (orario di addormentamento e di sveglia, uso dei propri apparecchi elettronici a letto, uso notturno degli stessi, risvegli notturni e motivazioni dei risvegli). Inoltre è stato analizzato il livello di benessere e felicità percepiti dai partecipanti e la loro stanchezza diurna.

I dati confermano che smartphone e tablet non sono buoni amici del sonno. Ciò può avere un’influenza negativa sulla vita scolastica sul benessere generale. Abbandonare il computer, il tablet o lo smartphone fuori dalla stanza da letto aiuta a mantenere una postura migliore, ma anche a riposare meglio.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER