Truffa dei rifiuti. È caos a Viterbo

Condividi questo articolo:

E’ truffa sulla raccolta e gestione dei rifiuti a Viterbo

 

Caos a Viterbo: è truffa sulla raccolta e gestione dei rifiuti. E ad esser indagato è anche Francesco Zadotti, considerato dagli investigatori uomo di fiducia del patron dell’ex discarica romana di Malagrotta. In particolare, si contesta il fatto che Ecologia Viterbo, società coinvolta nell’inchiesta, sarebbe in parte di proprietà di una delle società della holding del gruppo Cerroni.

 

‘Oltre 50 carabinieri del Comando Provinciale di Viterbo, in collaborazione con i militari dei Comandi Provinciali competenti territorialmente, 25 militari del Noe di Roma, e 38 agenti della Polizia Stradale di Viterbo sono impegnati dalle prime ore del mattino nelle province di Viterbo, Roma, Terni e Latina nell’esecuzione di 9 ordinanze di custodia cautelari agli arresti domiciliari emesse dal Gip del Tribunale di Viterbo nei confronti di altrettanti destinatari responsabili a vario titolo ed in concorso tra loro di “truffa”, “frode in pubblica fornitura”, “falso materiale”, “falso ideologico”, “abuso d’ufficio” nella gestione dei rifiuti nell’ambito della Provincia di Viterbo nonché nella raccolta e igiene urbana della Città di Viterbo’ racconta l’Ansa.

gc

Questo articolo è stato letto 7 volte.

raccolta, rifiuti, Viterbo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net