SCompost: la prima compostiera comunitaria di Roma

Comunicazione, formazione e coinvolgimento dei cittadini nel progetto di Sensacional per il compost sostenibile

 

Inizia nel quartiere Garbatella di Roma, precisamente nel Parco dei Caduti del Mare, l'iniziativa di Sensacional per la creazione di uno spazio di riciclo degli scarti alimentari.

Sensacional Onlus è un'associazione di professionisti del settore della cooperazione per lo sviluppo che è nata nel 2010 e che si muove in Italia e nel mondo (Tanzania, Argentina, Brasile, Cambogia, Ecuador) promuovendo attività volte alla risoluzione dei problemi delle comunità, dal campo sociale alle problematiche energetiche (alle quali vengono proposte soluzioni sostenibili), con l'obiettivo di renderle autosufficienti. L'approccio dell'associazione è molto diverso da quello delle altre no profit, in quando i progetti vengono creati a prescindere da eventuali bandi e solo in seguito vengono associati ai finanziamenti.

La prima compostiera comunitaria di Roma vuole integrare nella quotidianità delle persone un'attività di riciclo e riuso di quello che viene chiamato umido: l'obiettivo è creare un percorso di formazione, sensibilizzazione e quindi naturalezza nella buona pratica della separazione degli scarti alimentari, al fine di creare un orto botanico dall'opera cittadina di compostaggio. In questo modo,  l'umido non dovrà essere smaltito, ma assumerà un valore sia per il singolo che per la comunità.

L'orto botanico, inoltre, ospitato da una struttura realizzata dai ragazzi dell'associazione «Il Tetto Casal Fattoria» (per il reintegro nel mondo del lavoro), diventerà un orto didattico, aperto alle visite e candidato a essere punto di aggregazione per i cittadini, le scuole e le associazioni della zona - soprattutto gli istituti del Municipio VIII.

La promozione territoriale dell'orto sarà svolta dagli stessi ragazzi che hanno curato la costruzione della struttura e le scuole che lo visiteranno saranno frequentate dagli stessi ragazzi che vivono nel quartiere: in questo modo il recupero non sarà solo nel tessuto ambientale, ma anche in quello sociale.

EC

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER