Plastica ecologica dagli scarti degli alberi

La plastica ecologica che si ottiene dagli scarti degli alberi e' l'interessante soluzione proposta nel campo dei prodotti green compatibili con l'ambiente

La plastica ecologica che si ottiene dagli scarti degli alberi è l’interessante soluzione proposta nel campo dei prodotti green compatibili con l’ambiente. Grazie ai recenti studi condotti da un team di ricercatori dell'azienda inglese 'Biome Bioplastics', è stato possibile ottenere una nuova bioplastica resistente e flessibile, sfruttando la lignina contenuta nella pasta di scarto prodotta dalle cartiere.

La nuova plastica ecologica, in sostanza, è un prodotto green a 'base biologica', ossia ottenuto esclusivamente degli scarti dell’industria della carta, senza l'utilizzo di alcun derivato del petrolio. Il processo di produzione della bioplastica sfrutta, in particolare, una sostanza specifica (sintetizzata in laboratorio) che si trova nello stomaco delle termiti, ed in grado di scomporre la lignina in modo tale da ottenere dei polimeri plastici ecosostenibili.

La nuova plastica ecologica ottenuta dai derivati del legno ha già riscosso un discreto successo nel Regno Unito, al punto da permettere alla 'Biome Bioplastics' di continuare i suoi esperimenti grazie ad una borsa di studio del valore di 150mila euro, offerta lo scorso anno dal Technology Strategy Board. Per maggiori informazioni è possibile consultare questo sito.

(ml)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER