Nasce alla Cop-23 l’alleanza globale per chiudere l'era del carbone. Soddisfatto il WWF

Un passo importante per costruire un futuro senza carbone, il combustibile fossile più nocivo per clima e salute

L’era del carbone deve finire, questo è l’obiettivo della "Global Alliance to Power Past Coal", una Alleanza globale per l'elettricità oltre il carbone lanciata ieri a Bonn, dove è in corso la COP23 sui cambiamenti climatici. Nella ex-capitale tedesca si sono riuniti governi, imprese e organizzazioni intenzionate ad accelerare la crescita pulita e la protezione del clima attraverso la rapida eliminazione del carbone.

Per il WWF, la nascita della "Global Alliance to Power Past Coal" è “un passo importante per costruire un futuro senza carbone, il combustibile fossile più nocivo per clima e salute e responsabile dell'aumento delle emissioni di CO2 quest'anno (primo aumento registrato negli ultimi 4 anni) previsto dagli scienziati”. Grazie all'adesione di oltre 20 tra Paesi e regioni, prosegue l’associazione ambientalista, "l'alleanza dimostra il tipo di ambizione collettiva che il mondo dovrebbe attivare per porre fine alla sua dipendenza dal carbone".

Spiega Manuel Pulgar Vidal, leader del programma globale su clima ed energia del WWF: “La scienza è chiara: non c'è posto per il carbone in un mondo in cui è necessario contenere l'aumento delle temperature entro 1,5 gradi centigradi. Le nostre società e le nostre economie devono essere alimentate da fonti di energia pulita e rinnovabile”.

Anche Papa Francesco ha fatto sentire la sua voce in occasione della Cop-23: "Abbiamo bisogno di un confronto che ci unisca tutti, perché la sfida ambientale che viviamo, e le sue radici umane, ci riguardano e ci toccano tutti".

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER