Morbillo il Europa: da gennaio 2016 19mila casi e 44 morti

Siamo al di sotto della soglia di sicurezza, quella che garantirebbe l'"immunità di gregge"

In molti stati la copertura vaccinale da morbillo è scesa al di sotto del livello di copertura ottimale e per questo, tra gennaio 2016 e ottobre 2017, sono stati circa 19mila i casi segnalati complessivamente. Purtroppo si contano anche 44 morti.

Romania, Italia e Germania sono i paesi con il maggior numero di casi rilevati quest'anno, come segnala l'ultimo rapporto del Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc).

La mappa della copertura vaccinale dell'Ecdc evidenzia che in Italia è sotto l'84%, insieme a Francia e Romania, mentre in Germania, Inghilterra, Austria e Polonia è tra l'84 e 94%, e in Spagna e Svezia è tra il 95 e 99%.

Anche il commissario europeo si è schierato contro gli anti-vaccino in Italia.

Di tutti i casi segnalati nel periodo settembre 2016 - agosto 2017, l’87% riguardava casi di persone non vaccinate.

Se volessimo eradicare la malattia e assicurare l’”immunità di gregge” dovremmo raggiungere una copertura del 95%, quindi di dici punti superiore a quella attuale nel nostro Paese.