Le dieci regole per tenere sotto controllo il diabete

In occasione della Giornata mondiale del diabete ricordiamo dieci buone regole da seguire

Oggi, 14 novembre, è la Giornata mondiale del diabete. Un appuntamento promosso dall’International Diabetes Federation (IDF) per informare, sensibilizzare e, allo stesso tempo, diffondere le norme di prevenzione del diabete.

L’IDF è una federazione che raccoglie 200 Associazioni in oltre 160 paesi. In Italia esistono diverse associazioni che si occupano della malattia.

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha definito il diabete un “problema sociale per il mondo”.

Nel nostro paese ci sono 3 milioni e 700mila persone che soffrono il diabete, alle quali si potrebbe aggiungere un altro milione di persone che non l’ha ancora diagnosticato.

Secondo l'Osservatorio della Società italiana di Diabetologia, l'incidenza della malattia è più che raddoppiata nel giro di trent'anni.

Gli esperti del Dole Nutrition Institute hanno diffuso un decalogo per tenere sotto controllo la patologia.

1. Segui la dieta mediterranea - Un regime alimentare ricco di frutta, verdura, pesce e legumi può aiutare a scongiurare l'insorgenza della patologia.

2. Occhio alla bilancia - Se sei in sovrappeso, perdere anche solo cinque chili può ridurre in maniera significativa il rischio di contrarre il diabete, migliorando il benessere generale dell'organismo.

3. Fai il pieno di fibre - Alimenti ricchi di fibre (frutta, verdura, legumi, cereali integrali) contribuiscono a tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue.

4. Scegli i cibi chiave - Numerosi studi suggeriscono che le vitamine C e K e il magnesio possono limitare la probabilità di ammalarsi di diabete di tipo 2. Particolarmente consigliati ananas, verdure a foglia verde scuro e avocado.

5. Fai attività fisica - Trenta minuti al giorno di esercizio fisico sono sufficienti per tenere sotto controllo il peso corporeo e la glicemia.

6. Fai gli esami del sangue - Possono evidenziare l'esistenza di squilibri che potrebbero poi portare all'insorgenza della malattia. Una diagnosi precoce è in grado di ritardare o prevenirne lo sviluppo.

7. Presta attenzione ai seguenti sintomi - Consulta il tuo medico se hai: eccessiva sete o fame, frequente bisogno di urinare, perdita drastica di peso, vista annebbiata ed estremità intorpidite.

8. Sottoponiti a controlli periodici - Check eseguiti a intervalli regolari riducono le probabilità di essere colpiti dalle complicanze più serie legate alla malattia (disfunzioni renali, cecità, danni ai nervi). Per maggiori informazioni rivolgiti al tuo medico.

9. Tieni il contro dei carboidrati - Cerca di mangiare la giusta quantità di carboidrati durante i pasti o gli spuntini.

10. Informati - Rivolgiti a un medico specialista per la prescrizione di una dieta personalizzata, per ricevere consigli utili sull'attività fisica o su come gestire lo stress e altri suggerimenti su ogni fattore di rischio della malattia.

Ricordiamo anche quattro sostanze naturali che possono curare il diabete di tipo 1.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER