Smog a Milano, la Procura indaga per disastro colposo

Condividi questo articolo:

Lo smog di Milano uccide più di 100 persone all’anno per questo la Procura lombarda ha avviato un’indagine contro ignoti. Il tasso di inquinamento è tale da dichiarare il disastro colposo

A Milano, I livelli di smog e le polveri sottili sono da omicidio colposo. La Procura lombarda ha aperto una nuova inchiesta sullo smog milanese, con ipotesi e accusa di disastro colposo a carico di ignoti.

Cosa significa? Significa che la Procura ritiene che l’alto tasso di smog costituisca una concreta situazione di pericolo per la vita e la salute dei cittadini. E in realtà, secondo i dati, ogni anno muoiono dalle 800 alle 1200 persone, per inquinamento. Nel più assoluto silenzio e nell’indifferenza generale. E per la prima volta in Italia si indaga per disastro colposo in relazione all’inquinamento prodotto dalle polveri sottili.

Il fascicolo, aperto dopo un esposto del Codacons nel novembre 2011, è seguito dal pm Alessandra Cecchelli. Sul procedimento, però, pesa il rifiuto della richiesta di proroga degli accertamenti, appena firmato dal gip Maria Vicidomini. Il pm Cecchelli, così, dovrà decidere se archiviare o esercitare l’azione penale basandosi sulla consulenza fatta svolgere a un pool di esperti e sui documenti acquisiti da Comune, Provincia e Regione.

 (Natale Accetta)

Questo articolo è stato letto 1 volte.

indagine della procura di Milano sullo smog, indagine smog a Milano smog milanese da omicidio colposo, milano, smog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net