ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Coronavirus: ministro francese Le Maire positivo, 'nessun sintomo ma in isolamento'-Borsa: Ungaro (Iv), 'bene proposta Euronext, più vicino mercato unico capitali'-Tiffany: Lvmh notifica a Ue l'operazione, punta a ok entro il 24 novembre-Petrolio: a New York chiude in rialzo a 41,11 dollari-Aspi: dossier in stallo, i nodi restano ancora da sciogliere-Coronavirus, Johnson: "Seconda ondata sta arrivando"-M5s: Rizzone, 'io pronto a combattere, basta ipocrisie'-M5s: Rizzone, 'io pronto a combattere, basta ipocrisie' (2)-Goldoni: Uliano (Fim), 'evitare fallimento, individuare investitore'-Goldoni: Uliano (Fim), 'evitare fallimento, individuare investitore' (2)-Scuola: Gallera, 'definita rete capillare di punti tampone per gli studenti'-Borsa: Lse tratta in esclusiva con Euronext-Cdp, si punta a nascita maxi polo Ue mercati finanziari/Adnkronos-Borsa: Lse tratta in esclusiva con Euronext-Cdp, si punta a nascita maxi polo Ue mercati finanziari/Adnkronos (2)-Borsa: Lse tratta in esclusiva con Euronext-Cdp, si punta a nascita maxi polo Ue mercati finanziari/Adnkronos (3)-Borsa: Lse tratta in esclusiva con Euronext-Cdp, si punta a nascita maxi polo Ue mercati finanziari/Adnkronos (4)-Mps: si dimette sindaco supplente Lorenzo Chieppa-Fondi Lega: Scillieri interrogato per ore da pm Milano-Ad Rbm Salute: "Sanità integrativa in aiuto lavoratori più colpiti"-M5S: spettro scissione dopo voto, il summit 'segreto' dei ribelli/Adnkronos (2)-M5S: spettro scissione dopo voto, il summit 'segreto' dei ribelli/Adnkronos (3)

Aia sull’Ilva: riduzione della produzione e adeguamento alle tecnologie Ue

Condividi questo articolo:

L’Aia sull’Ilva e’ un documento rivoluzionario per lo stabilimento siderurgico di Taranto: riduzione della produzione e adeguamento alle tecnologie Ue

Arrivata la tanto attesa Aia sull’Ilva. Provvedimenti rivoluzionari e cambiamenti radicali riguarderanno lo stabilimento siderurgico di Taranto, dalla riduzione del 30% della produzione all’adeguamento di tutti gli impianti secondo le misure previste e volute dalla Commissione Europea. Ora perché i provvedimenti divengano definitivi bisogna attendere soltanto il passaggio finale in Conferenza dei servizi, prevista per il 18 ottobre.

L’Aia sull’Ilva impone i limiti entro cui gli impianti dello stabilimento siderurgico possono operare: riduzione della produzione annuale a 8 milioni di tonnellate di acciaio, mentre la produzione attuale e’ di circa 11,3 milioni di tonnellate, spegnimento e rifacimento dell’Altoforno Afo5, quello più importante per l’impianto tarantino, presentazione del progetto di copertura dei parchi minerali entro due mesi e copertura completa dei nastri trasportatori, monitoraggio di tutti i punti di emissione, valutazione delle emissioni diffuse, divieto all’uso di pet coke, riduzione della giacenza media del 30%, arretramento dei cumuli di circa 80 metri e, nei giorni ventosi, abbassamento del 10% delle operazioni. Punto che sottende a tutto il provvedimento è, naturalmente, l’adeguamento tecnologico alle migliori tecnologie indicate dalla commissione Europea.

Per tutelare la salute degli abitanti di Taranto e provincia, inoltre, l’Istituto Superiore di Sanità, l’Organizzazione Mondiale della Salute e il ministero della Salute stanno mettendo a punto un Piano per la protezione della salute, in collaborazione con la Regione Puglia.

(gc) 

Questo articolo è stato letto 7 volte.

Aia, Aia Ilva, decisioni Aia Ilva, Ilva, salute Taranto, Taranto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net