Piccole e medie imprese. Una su tre si impegna per l'ambiente

Una ricerca di Fondazione Impresa rivela che il 33% delle piccole e medie imprese italiane ha investito in sistemi e tecnologie per la riduzione dell'impatto ambientale. E sono ancora molte le piccole e medie aziende che nei prossimi 2 anni investiranno per essere più ecosostenibili

Perfetta espressione del miglior spirito imprenditoriale italiano, culla di eccellenze ed innovazione, le piccole e medie imprese si confermano anche come le più ecosostenibili. Come rivela una indagine di Fondazione Impresa, infatti, un terzo delle Pmi italiane ha introdotto o utilizzato sistemi o tecnologie per ridurre l’impatto ambientale.

In particolare, gli investimenti e gli sforzi per essere "green" si sono concentrati sui macchinari a basso consumo, che rappresentano il 27,3% del totale, sulla riduzione degli imballaggi o la scelta di materiali ricliclati per il 25,8%, e sulle energie pulite, con il 19,2% degli investimenti dedicati all’installazione di pannelli fotovoltaici. Inoltre, sono stati eseguiti lavori di riqualificazione energetica degli edifici (18,7%) e sono stati introdotti sistemi di gestione ambientale (16,7%).

Le aziende più virtuose risultano essere quelle del Centro Italia, seguite dal Nord Ovest e del Sud. A sorpresa ultimo il Nord Est.

Altro dato incoraggiante è la tendenza. Sono infatti molte le Pmi che progettano l’introduzione di sistemi a favore dell’ecososteniblità dei prossimi due anni:  pannelli fotovoltaici, riqualificazione energetica e acquisto di macchinari dal basso fabisogno energetico.

’’Le piccole imprese italiane -sostengono i ricercatori di Fondazione Impresa- sembrano pronte a contribuire alla sfida della crescita sostenibile lanciata dall’Unione Europea nella Strategia Europa 2020’’.

I risultati dell’indagine, aggiungono, ’’confermano che le piccole imprese italiane hanno deciso di investire nella green economy. E’ una questione di tutela dell’ambiente, ma anche di crescita economica’’.

La green economy, infatti, ’’offre una duplice occasione alle piccole imprese: quella di risparmiare (e liberare) risorse economiche, aumentando la propria efficienza energetica, e quella di approfittare delle occasioni imprenditoriali offerte da un nuovo mercato, quello eco’’.

(VG)

 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER