Misure economiche anticrisi. Governo decide la prossima settimana

Misure anticrisi, Iva, Ici, patrimoniale, Irpef: per ora devono aspettare. Molto probabilmente le misure economiche anticrisi saranno prese nella prossima settimana, ma dopo il Consiglio dei Ministri di oggi nessuno si è lasciato andare in dichiarazioni. Perchè come spiega il Ministro Clini "Presenteremo le misure quando siamo sicuri"

Misure anticrisi, Iva, Ici, patrimoniale, Irpef: per ora devono aspettare. Molto probabilmente le misure economiche anticrisi saranno prese nella prossima settimana. Il Governo Monti si conferma un Governo attento ad evitare il famigerato “effetto annuncio” nella sua comunicazione. Chi si aspettava qualche prima indiscrezione sulle misure economiche anticrisi dal Consiglio dei Ministri che si è svolto oggi, è rimasto deluso. Sicuramente l’Esecutivo ha affrontato temi relativi alle prossime misure economiche, come l’incremento dell’Iva, la reintroduzione dell’Ici (Si chiamerà Imu, un’imposta municipale che cambia nome dopo l’introduzione del Federalismo fiscale) e una probabile patrimoniale (per la quale il consenso sembra allargarsi), ma nessuno dei ministri si è lasciato andare in dichiarazioni.
 
Il perché lo spiega il Ministro dell’Ambiente Clini. ’Presenteremo le misure quando siamo sicuri. Non so i tempi, l’importante e’ che siamo pronti perché non si possono fare annunci e poi tornare indietro’. Il ministro dell’Ambiente Corrado Clini ha inoltre spiegato  che il Consiglio dei ministri ha approfondito oggi le riforme da fare senza ancora approvare delle misure. ’Oggi il premier Mario Monti - afferma il ministro - ci ha informato sugli incontri a Bruxelles e Strasburgo’.
 
Clini ha inoltre spiegato come il Governo stia continuando a lavorare per realizzare misure anticrisi sulla linea del rigore (termine che il Ministro preferisce a quello di “sacrifici”) senza perdere di vista l’equità. Inoltre, non si è affatto parlato di sottosegretari, la palla sarebbe quindi ancora in mano al premier che ieri sera ha incontrato i segretari dei tre maggiori partiti che lo sostengono.
 

(VG)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER