Manovra: l'appuntamento e' per lunedi 5 dicembre. Le ipotesi allo studio

Le ipotesi della Manovra che sarà varata lunedi prossimo 5 dicembre dal Governo presiduto da Mario Monti: pensioni, Iva, Ici, alleggerimento del costo del lavoro, patrimoniale leggera

Per ora con certezza si sa solo la data, ed è il 5 dicembre prossimo. Lunedi prossimo sarà varata una nuova manovra dal Governo, la terza in quest’anno, per mettere in salvo i conti e far fronte alla crisi economico finanziaria che sta investendo tutta l’area euro.

La manovra economica potrebbe essere di 20 o 25 miliardi ma per ora il silenzio e il riserbo sul contenuto da parte del Capo del Governo, Mario Monti, accendono le diverse ipotesi su quali saranno i provvedimenti cardine che consentiranno un saldo di qujelle dimensioni. Nelle scorse settimane si era parlato di un aumento dell’iva, sui beni di consumo ce hanno un’iva al 10%, di una reintroduzione dell’Ici sotto il nome di Imu, Imposta municipale unica, e in questi giorni è sempre più insistente la voce di un ritocco alle pensioni.

In primis si parla di un mancato adeguamento delle pensioni al costo della vita per l’anno 2012. In secondo luogo si ipotizza di andare oltre i 40 anni di contributi per chi non raggiunge quota 100 che deriverebbe dalla somma tra l’età pensionabile e gli anni di contributi.

A questa ipotesi si stanno opponendo i sindacati che non ne vogliono sentire. Allo studio del Governo anche misure per la crescita, che diminuiscano il cuneo fiscale sui lavoratori e una misura che potrebbe portare ad una patrimoniale leggera. Infine allo studio anche la creazioen di una grande Inps con la conseguente scomparsa della Gestione separata. (mig)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER