Il lavoro dei sogni? Gestire un agriturismo

I ragazzi italiani non sognano piu’ di lavorare in banca o in un ufficio di una multinazionale, ma in un agriturismo, a contatto con la natura

Il lavoro dei sogni, per la gran parte dei giovani italiani, è gestire un agriturismo. I ragazzi del 2000 dicono addio al sogno di lavorare in banca, magari in una grande metropoli, preferendo abbandonare la grande città e scappare in campagna, per gestire un agriturismo. È questa la fotografia del 50% dei giovani italiani, che emerge da un’indagine Coldiretti/Swg.

Il sogno di aprire un agriturismo, che appartiene almeno alla metà dei giovani italiani, mostra come sia cambiata nel nostro Paese la cultura del cibo, dell'ambiente e in generale della qualità della vita. L’analisi condotta da Coldiretti, infatti, evidenzia un profondo cambiamento rispetto al passato, quando la vita in campagna era considerata spesso sinonimo di arretratezza e ritardo culturale rispetto a quella in città. La metà dei ragazzi tra 18 ed 34 anni preferirebbe gestire un agriturismo piuttosto che fare l'impiegato in banca (23%) o lavorare in una multinazionale (19%).

A spingere i ragazzi verso il sogno della gestione di un agriturismo è anche la precarietà che attanaglia il mondo del lavoro negli ultimi mesi. Una situazione instabile spinge i giovani a scelte più gratificanti: niente lavoro in ufficio, ma lavoro a  contatto con la natura e i suoi prodotti.

(GC - foto: agriturismo.it)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER