Greening Camp 2012: la green economy per coniugare ambiente e lavoro

Il Greening Camp punta tutto sulla green economy, l’economia verde che coniuga il progresso e il lavoro alla tutela dell’ambiente

Si terrà giovedì 31 maggio a Roma il primo Greening Camp, una tavola rotonda in cui giovani, imprenditori e istituzioni potranno confrontarsi sui temi delle green economy, l’economia che affianca allo sviluppo sostenibile e alla tutela dell’ambiente il progresso. Un’economia che, fortunatamente non risente della crisi. Negli ultimi mesi, infatti, mentre il tasso di disoccupazione sale e il lavoro scarseggia, la green economy è sempre alla ricerca di nuove reclute su cui investire, che siano essi ingegneri, avvocati, tecnici, informatici o semplicemente giovani alle prime armi.

Si perché non ci sarà lavoro senza uno sviluppo, ma non ci sarà sviluppo se non si investenell’ambiente. L’ideazione e la realizzazione di parchi eolici non solo rispetta l’ambiente e genera energia pulita, ma e’ anche occasione di impiego per i giovani della zona in cui nasce. E così funziona per gli impianti fotovoltaici o per quelli idroelettrici. La green economy, proprio perché in via di sviluppo, ha bisogno di nuovi spazi e nuove strutture, di materie prime e di risorse umane.

E in questo senso Greening Camp vuole essere la bussola per trascinare l’Italia fuori dalla crisi. Grening Camp punta sulla green economy e prova a traghettare l’Italia oltre i problemi finanziari che al momento la affliggono. La green economy offre ai giovani nuove possibilità di lavoro e nuove sfide, saperle cogliere significherà guardare al futuro. (gc)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER