ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Fase 2: Bertolaso, 'polemiche in Sicilia? Fava ha perso un'occasione per stare zitto'-Fase 2: Bertolaso, 'polemiche in Sicilia? Fava ha perso un'occasione per stare zitto' (2)-Fase 2: Bertolaso, 'polemiche in Sicilia? Fava ha perso un'occasione per stare zitto' (3)-Fase 2: Bertolaso, 'Fontana mi chiede una mano? Sono un pensionato ma lo aiuto volentieri'-Gilet arancioni, denunciato Pappalardo-Milano: presidio gilet arancioni autorizzato, saranno denunciati per Dpcm-**Milano: Sala, 'chiesto a prefetto di denunciare gilet arancioni per manifestazione'**-Coronavirus: quasi 51mila guariti in Lombardia, stabili ricoveri in terapia intensiva-Spazio: Dragon-2 di Space X pronta al lancio, resta rischio meteo-Fase 2: sindaco Trapani, 'assistenti civici? Fesseria, Boccia torni al Consiglio comunale'-Fase 2: Dadone, 'con dl semplificazioni obbligo a pubblicare tempi pratiche edilizie'-Ricerca: dalle Tac ai controlli in dogana, nuovo materiale 'smaschera' radiazioni-Appalti: Salini, 'superare codice? D’accordo con Di Maio'-Portafogli vegani-Coronavirus: Abi, domande a Fondo Garanzia 1 miliardo al giorno, finora arrivate 21,3 mld-Fase 2: Il comune di Cefalù pubblica le nuove regole per i bagnanti-Sicilia: 'Musumeci ritiri delega assessore leghista', il 2 giugno manifestazione a Palermo-Sicilia: Dissesto idrogeologico, a San Teodoro al via i lavori di consolidamento-Agrigento: invece dei meloni coltivavano serra cannabis, denunciati padre e figlio-Messina: riciclaggio e reimpiego di fondi illeciti, quattro arresti della Gdf

Green economy: quali misure per uscire dalla crisi?

Condividi questo articolo:

Come uscire dalla crisi grazie alla Green economy, valorizzando il nostro patrimonio e difendendo l’ambiente

 

Uscire dalla crisi che ormai da troppo tempo attanaglia l’Italia, attraverso scelte green e rispettose dell’ambiente, che migliorino l’efficienza energetica di case e aziende e valorizzino il patrimonio culturale: dovrebbe essere questo uno degli obiettivi principali del Governo italiano, che dovrebbe risollevare le sorti dell’Italia e il suo Pil anche attraverso la Green economy. Ed è per questo che il Consiglio Nazionale della Green Economy ha individuato 10 priorità, le più urgenti, da mettere subito in pratica. Estrapolate dalle 79 proposte della Roadmap per la green economy in Italia, queste 10 priorità sono contenute nel ‘Pacchetto di misure per un Green New Deal per l’Italia’ e saranno presentate, durante la manifestazione Ecomondo, in programma dal 6 al 9 novembre alla Fiera di Rimini, al ministro dell’Ambiente, Andrea Orlando, al ministro dello Sviluppo Economico, Flavio Zanonato, a rappresentanti dell’OCSE, dell’UNEP, dell’Unione Europea e a esponenti delle autonomie locali e regionali.

Secondo il  Consiglio Nazionale della Green Economy uno dei primi passi da fare  per realizzare un Green New Deal sarà valorizzare il potenziale green delle imprese italiane che sanno coniugare innovazione, internazionalizzazione e orientamento alla green economy. ‘Per far questo – si legge nella nota – il Governo dovrà impegnarsi a definire un quadro normativo coerente, stabile, efficace, in grado di facilitare lo sviluppo dell’eco-innovazione e di favorire processi di semplificazione.
Sarà necessario, inoltre, mettere in atto urgenti misure di fiscalità ecologica, spostando parte del carico fiscale dal lavoro e dagli investimenti, sul consumo di risorse, premiando, in termini di minore prelievo fiscale, il minor consumo di risorse, il riciclo e i minori impatti ambientali e orientando il riesame della composizione della spesa pubblica (Spending review) con attenzione particolare a quella con impatti negativi sull’ambiente’.

 

E, infine, ‘bisognerà puntare sulla crescita dei green job con particolare attenzione al rilancio dell’occupazione giovanil’.

gc

Questo articolo è stato letto 1 volte.

crisi, Green Economy, Green New Deal, Pacchetto di misure per un Green New Deal per l'Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net