ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Lav, mucche in condizioni raccapriccianti in allevamento già denunciato-**Dl semplificazioni: bozza, Commissario Arcuri si occuperà di ripresa anno scolastico**-Villarosa: "Piazza Affari deve tornare sotto controllo italiano"-Mafia: arresti Trapani, gip nega manette per ex deputato Ruggirello-Vivendi: rafforza i suoi impegni di Corporate Social Responsibility-Mafia: ordinanza, 'arresto Ruggirello duro colpo per boss Asaro'-Fase 3: prezzi case a Milano già in aumento, nel secondo trimestre +7%-Psoriasi malattia sottovalutata, mozione per 'Carta delle priorità'-Coronavirus: hotel Michelangelo ha ospitato 511 persone in quarantena, età media 42 (2)-Dl semplificazioni: Conte, 'legalità e trasparenza, procedure veloci per certificazione antimafia' (2)-Dl semplificazioni: Conte, 'ricostruzioni più semplici ma senza consumo suolo'-Aspi: Conte, 'non siamo ancora riusciti a sbloccare dossier, concessionario blindato'-Alitalia: Conte, 'compagnia deve camminare con proprie gambe'-**M5S: Casaleggio arrivato a P.Chigi per incontro con Conte**-Ex Ilva: Conte, 'ritardo ma dossier va avanti'-Dl semplificazioni: Conte, 'legalità e trasparenza, procedure veloci per certificazione antimafia'-Coronavirus: hotel Michelangelo ha ospitato 511 persone in quarantena, età media 42-Pil: Conte, 'calo significativo e previsto, non ci lasciamo spaventare'-Industria: Spada (Assolombarda), 'sì a 4.0 strutturale, mai compreso perché smontata'-Dl semplificazioni: Conte, 'cittadino deve sapere se tempi Pa rispettati o sforati'

Fukushima: acqua radioattive nell’oceano Pacifico

Condividi questo articolo:

La Tepco ha ammesso che le acque radioattive accumulate sotto la centrale nucleare di Fukushima sono finite nell’oceano Pacifico

 

Le acque radioattive accumulate sotto la centrale nucleare di Fukushima sono finite nell’oceano Pacifico. Lo ha ammesso la Tepco, la società giapponese che gestisce l’impianto nucleare di Fukushima,  all’indomani della vittoria elettorale dei Liberaldemocratici del premier Shinzo Abe, favorevole al riavvio dei reattori nucleari, di cui sono attualmente in funzione solo due sui 50 totali.

La Nuclear Regulation Authority (Nra), l’agenzia nipponica sulla sicurezza nucleare,  all’inizio di luglio, dopo l’impennata della contaminazione della falda, aveva senza mezzi termini ipotizzato che il riversamento in mare potesse essere stato continuo dal sisma/tsunami dell’11 marzo 2011, all’origine della peggiore crisi atomica dopo Cernobyl. L’utility, che gestisce l’impianto, non era nelle ‘condizioni’ di poter confermare.
Ma a inizio mese, la contaminazione nella falda aveva mostrato valori in netto rialzo, fino a moltiplicare per 110 le quantità di cesio 134 nei campioni raccolti tra oceano e reattori.

Nonostante l’allarme sulle acque radioattive, il portavoce del governo del Giappone ha detto che i piani non cambiano: saranno riattivate le unità che la Nuclear Regulation Authority ‘riterrà sicure: l’energia a basso costo è necessaria per la Abenomics’.

(gc)

Questo articolo è stato letto 5 volte.

acqua, fukushima, oceano pacifico, tepco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net