Acqua gratis a Roma: dai nuovi nasoni hi-tech si ricarichera' anche il cellulare

Il progetto dell'Acea prevede, insieme all'installazione a Roma dei nuovi nasoni hi-tech, anche l'integrazione di porte Usb per ricaricare il cellulare

C’erano una volta i nasoni storici. Quelle classiche fontanelle pubbliche col rubinetto ricurvo all’ingiù (ve le ricordate?) che, tutt’ora, sono presenti in molte zone e ville di Roma.

Ora, in base a quello stesso modello di ‘erogazione’, sarà possibile bere acqua fresca e gratis attraverso dei nuovi nasoni hi-tech che verranno installati presto in diversi punti della Capitale (e provincia). Si tratta di nuove fontanelle tecnologiche (dette anche ‘case dell’acqua’) che, come abbiamo già detto, erogheranno acqua, naturale o frizzante, a costo zero. Ma non solo: grazie a queste nuove fontanelle sarà possibile anche ricaricare il cellulare o il tablet, grazie a delle apposite porte Usb integrate negli stessi ‘nasoni’.

Le nuove case dell’acqua che sorgeranno, avranno inoltre dei monitor che consentiranno di anche consultare informazioni di pubblica utilità come metro e info sul quartiere.

Il progetto di installazione dei nuovi nasoni hi-tech nella Capitale, è stato portato avanti da Acea, la municipalizzata che gestisce i servizi idrici di Roma, che ha da poco presentato il nuovo prototipo di fontana tecnologica che riceverà l’acqua direttamente dagli acquedotti romani. Nella Capitale verranno installate oltre 100 ‘Case dell'Acqua’ nei prossimi 3 anni. Già a partire dalle prossime settimane, le nuove installazioni sorgeranno nei mercati di Magliana, Laurentino, Casilino 23, Villa Gordiani e nel mercato Appagliatore di Ostia.

(ml)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER