Le etichette dei vini si restringono, scopri perche'

Dopo aver assistito ad un ingrandimento delle etichette dei prodotti alimentari ora è la volta del restringimento delle etichette dei vini. I motivi sono tecnici e dipendono dalle macchine etichettatrici, speriamo non ci sia bisogno di una lente di ingrandimento ...

Il ministro delle Politiche agricole Saverio Romano ingrandisce a giugno le etichette dei prodotti alimentari dei settori bovino, avicolo, apicolo, lattiero-caseario, ortofrutticolo, oleicolo, e rimpiccolisce ad ottobre le fascette destinate alle bottiglie di vino. Il vino made in Italy Docg e Doc avrà delle nuove fascette, più piccole. Speriamo che per leggerle non vi sia bisogno di una lente di ingrandimento ...

Il ministero delle Politiche agricole, a seguito delle istanze presentate da alcune associazioni di categoria, ha autorizzato con proprio decreto la riduzione della larghezza delle “fascette” già stampate dall’istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e distribuite alle aziende imbottigliatrici in seguito alle disposizioni previste dal decreto ministeriale del 19 aprile 2011.

I produttori avevano manifestato la necessità di rendere le fascette più strette per motivi strettamente tecnici e legati all’impiego delle macchine etichettatrici. Il provvedimento di Romano, emanato d’urgenza garantirà anche i nuovi elementi relativi all’anti-contraffazione e rintracciabilità che caratterizzano i contrassegni di Stato stampati dall’istituto Poligrafico e Zecca di Stato a tutela del comparto vitivinicolo di qualità made in Italy.

 

Nereo Brancusi

 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER