Flash News:
Post title marquee scroll
Cosmoprof Worldwide Bologna a supporto beauty con Wecosmoprof-Milano: sfregiò ex con acido, vittima, 'amareggiati, discriminati al contrario'-Da Lidl le mascherine Made in Italy-Milano: sfregiò ex con acido, condannata a 7 anni e 10 mesi-Fase 2: Sibilia, 'assistenti civici? Facciamo che è stata distrazione collettiva'-Como: droga e abusa di bambina, poi vende video sul web, pedofilo arrestato-Conti pubblici: Cottarelli, 'deficit e debito/Pil nel 2020 maggiori di previsioni Governo'-Conti pubblici: Cottarelli, 'deficit e debito/Pil nel 2020 maggiori di previsioni Governo' (2)-Fase 2: Cottarelli, 'rischio da sussidi e deficit, sparisce incentivo a efficienza'-**Giustizia: vertice di maggioranza a via Arenula domani, sul tavolo riforma Csm**-Un Master in Risorse Umane online per essere vincenti nel mondo del lavoro. Bianco Lavoro propone un percorso moderno ed innovativo-Fase 2: Castaldi, 'fuga avanti Boccia su assistenti civici, faccia passo indietro'-Incendio: rogo in terreno incolto a Palermo, paura per centro commerciale-Coronavirus: Alleanza lancia #Fattiavanti, campagna selezioni talenti su Linkedin-Fase 2: Buffagni, 'no assistenti civici, proposta non condivisa con M5S'-BPER Banca, in Veneto 4 borse di studio “Fondazione 150°”-Al via ‘Prospettiva Lavoro’ per minimizzare possibilità contagio in azienda-Fase 2, Maggino: "Costruire la ripartenza in condizioni di massima sicurezza"-Fase 2: Scala dei Turchi presa d'assalto nonostante sigilli, 9 denunciati-Pubblicità: a marzo in Italia raccolta -29%, nel primo trimestre -9,2% (2)

Dea, l’orsa polare pugliese che in Giappone mangia solo olio d’oliva

Condividi questo articolo:

Si chiama Dea, e’ un orsa polare nata in Puglia e da poco si e’ trasferita in Giappone. Ma non perde le buone abitudini e anche in terra nipponica mangia solo olio d’oliva

Un’orsa polare dello zoo Ueno di Tokyo mangia solo olio d’oliva. Strano? No, conferma solo la sua origine ‘pugliese’. Si chiama Dea, ha poco piu’ di tre anni e ha lasciato da due settimane la sua terra d’origine: non il Circolo polare Artico, ma lo Zoo Safari di Fasano in Puglia, a circa 50 km a sud di Bari, per trasferirsi nel lontano Giappone.

All’arrivo i giapponesi hanno provato a darle da mangiare della carne di cavallo, il suo pasto preferito in Italia. Ma la giovane orsa polare ‘sembrava essere senza appetito, nonostante i 10 kg di cibo quotidiani di cui necessita, tra un po’ di pesce, verdure e almeno 8 kg di carne fresca. Ma cosa dare ad un orso che arriva dall’Italia? Forse qualche prodotto tipico. E allora i responsabili dello zoo hanno provato a darle da mangiare un filo di olio d’oliva, di cui Dea è sembrata esser ghiotta. Nonostante la distanza e nonostante la terra straniera, l’orsa dea vuole mantenere quindi le sue tradizioni e non rinuncia all’olio buono, all’olio d’oliva, prodotto tipico italiano. 

Dea, nata il 2 dicembre del 2008, e’ la star di ‘mare per orsi polari e foche’, la sezione del grande parco della capitale rinnovata a ottobre del 2011, sostituendo Reiko, una femmina morta lo scorso febbraio all’eta’ di 28 anni. Dea pare essersi gia’ ambientata nella nuova casa, pur se lontana dai genitori rimasti in Puglia. L’altro orso bianco di Ueno e’ Yukio, di 24 anni e tre mesi, che e’ desideroso di fare la conoscenza della nuova compagna, visto che la osserva fissa da una grata che separa le due parti dello spazio riservato agli orsi del polo.

(GC)

Questo articolo è stato letto 3 volte.

orsa Dea, orsa polare, orsa polare Giappone, orsa polare mangia olio d'oliva, orsa polare pugliese, zoo Tokio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net