ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

La zuppa di cavolo che stimola il metabolismo

Condividi questo articolo:

Un piatto perfetto per l’autunno che ci aiuterà a bruciare calorie più in fretta

Il cavolo cappuccio stimola il metabolismo e ciò ci consente di consumare calorie più in fretta . Inoltre, grazie al suo potere detossinante ci aiuta a purificarci, e, di conseguenza, a raggiungere il peso forma diventa più semplice.

Il metabolismo è l’insieme delle trasformazioni chimiche fondamentali per la nostra vita che avvengono all’interno delle cellule. Il significato si può estendere di conseguenza alle reazioni chimiche che avvengono nell’organismo come la digestione o il trasporto delle sostanze all’interno del corpo. Quindi il metabolismo rappresenta, in estrema sintesi, un processo biochimico: più è veloce e più trasformiamo le calorie assunte in energia.

Il cavolo è anche una fonte di beta-carotene, vitamina C e fibre. Come tutte le crucifere (cavoli, broccoli) è un alimento ricco di fibre e micronutrienti.

Ecco gli ingredienti per una buonissima e salutare zuppa di cavolo:

  • 1 latta di polpa di pomodoro
  • 6 cipolle a tocchetti
  • 1 mazzetto di sedano 
  • 1 cavolo tagliato a tocchetti
  • 2 latte di fagiolini
  • 2 peperoni a tocchetti
  • 1 kg di carote a tocchetti
  • sale e pepe q.b

Mettere tutti gli ingredienti in una pentola, aggiungere acqua fino a coprire di acqua e portare ad ebollizione. Fai bollire per dieci minuti a e poi continua a cuocere a fuoco lento fino a quando gli ingredienti diventeranno morbidi.

Tra le crucifere, oltre al cavolo cappuccio, ricordiamo il cavolfiore, un altro ottimo alimento: ecco 7 motivi per metterlo in tavola.

 

 

 

Questo articolo è stato letto 5 volte.

Cavolo cappuccio, metabolismo, zuppa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net