Pomodori, broccoli, carote, spinaci: crudi o cotti?

Un grande dilemma in cucina: cucinare queste verdure o mangiarle crude?

Meglio mangiare le verdure crude o cotte? Bel dilemma, in realtà dipende dal tipo di verdura e dal tipo di cottura.

Ad esempio abbiamo consigliato di mangiare crudi cavoli, broccoli e cavoletti o tutt'al più scaldarli a vapore.

Vediamo alcuni altri ortaggi:

Pomodori: possiedono un antiossidante, il licopene, che si libera con la cottura e aiuta a combattere l'invecchiamento. Inoltre quando mangiamo la passata di pomodoro ricordiamoci che a parità di peso rispetto al pomodoro fresco contiene venti volte più licopene. I pomodori crudi invece sono una grande fonte di vitamina C.

Broccoli: quando cuociamo il broccolo, produce una sostanza che aiuta a contrastare le cellule pre-cancerogene. Si chiama indolo-3-carbinolo. Crudi hanno molte proprietà, tra esse la myrosinase, un enzima utile a depurare il fegato che viene distrutto con la cottura.

Carote: Cuocendole otteniamo più beta carotene. Il corpo poi lo convertirà in vitamina A. Quando le mangiamo crude facciamo il pieno di vitamina C che purtroppo con il calore si degrada.

Spinaci: se li cuociamo assumiamo al meglio alcune sostanze come ferro, calcio, magnesio e fosforo. 
Possiamo mangiarli anche crudi, magari con una spruzzata di succo di limone. Il limone contiene vitamina C che ci aoita ad assorbire il ferro.

 

 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER