Infuso di coriandolo: ecco perché fa bene

Il coriandolo, detto anche prezzemolo cinese, si trova anche in Italia, e ne bacino del Mediterraneo si usa fin dall'antichità

Un elisir per la salute del pancreas che è utile anche per i diabetici in quanto regola il livello di zuccheri nel sangue. Ma le proprietà sono molte di più: scopriamo i benefici di un infuso di coriandolo.

Prepararlo è semplice: servono 10 grammi di coriandolo e 200 cl di acqua. Il coriandolo va tagliuzzato finemente, l'acqua nel frattempo va messa a bollire in un pentolino. Una volta che l'acqua bolle bisogna aggiungere il coriandolo e lasciare in infusione per 5 minuti. La bevanda va divisa in tre parti in modo da poterla bere tre volte al giorno durante i pasti.

Il coriandolo favorisce la secrezione dell'insulina e riduce il livello di zuccheri nel sangue e migliora le funzioni di molti organi: fegato, pancreas, polmoni, stomaco e ghiandole endocrine. Inoltre ha proprietà antisettiche e antimicrobiche ed è ricco di ferro, quindi indicato per l'anemia.

E per chi soffre di problemi digestivi va ricordato che il coriandolo favorisce la secrezione dei succhi gastrici.

In Italia la produzione di coriandolo è in crescita. Pressoché trascurabili fino a pochi anni fa, circa 700 ettari nel 2004, le coltivazioni di coriandolo, secondo Assosementi avrebbero superato i 10.000 ettari, con la possibilità di crescere ancora.

a.po

 

 

 

 

 

 

 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER