Ricercatori scoprono pillola anti-obesità

Una notizia che qualcuno attendeva da tanto: scoperta la pillola anti-obesità

 

Basta palestra e ore e ore sul tapis roulant. Basta sacrifici e rinunce. Per dimagrire, un girono, basterà una sola pillola. I ricercatori dell’Harvard Stem Cell Institute e del Massachusetts General Hospital di Boston affermano di essere sulla buona strada, anche se ci vorrà del tempo, per la realizzazione della pillola che ‘può sostituire il tapis roulant’ nel controllo dell’obesità. Lo studio, spiegato nella rivista scientifica 'Nature Cell Biology', ha portato gli esperti alla scoperta di due piccole molecole che normalmente produrrebbero grasso bianco, “convertibili” in cellule di grasso marrone.  Quale sarebbe il beneficio? È presto detto: le cellule di grasso bianco immagazzinano energia come lipidi e svolgono un ruolo nello sviluppo di obesità, diabete di tipo 2 e patologie correlate, mentre il grasso marrone abbassa i livelli di trigliceridi, riduce la resistenza all’insulina associata al diabete di tipo 2 e brucia il grasso bianco, generando calore.

Con la pillola anti-obesità i ricercatori vorrebbero governare la scelta di grasso bianco-grasso marrone. Il professor Chad Cowan e il suo staff lavorano con le cellule staminali adipose da oltre sette anni, per trovare il modo di prevenire l’obesità e le malattie correlate: attualmente sono in corso le consultazioni tra diverse cause farmaceutiche per la realizzazione del farmaco.

 

Ovviamente, con la notizia di questa scoperta, non vogliamo dire ai noistri lettori di non fare più attività fisica in attesa della bacchetta magica: nessuna pillola, infatti, potrà sostituire una buona camminata o qualche ora in palestra e tutti i benefici che comportano. 

gc

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER