La dieta dell’acqua, per perdere una taglia in 30 giorni

Basta seguire, secondo Nicola Sorrentino, i consigli sulla dieta dell’acqua per perdere una taglia in 30 giorni

 

Perdere una taglia in mese? Facile, con la dieta dell’acqua. No, non si tratat di non mangiare e bere, ma di bere in modo giusto: 8 bicchieri distribuiti durante l’arco della giornata vi faranno perdere peso. A dirlo è il professor Nicola Sorrentino, specialista in Scienza dell'alimentazione dietetica e docente all'Istituto di Idrologia medica dell'Università di Pavia che, insieme a Paola Gambino, medico termale, hanno scritto un libro proprio sulla dieta dell'acqua.

Basterà, secondo Nicola Sorrentino, bere due bicchieri di acqua appena svegli, prima della colazione, due prima di pranzo e due prima di cena, uno a metà mattina e uno a merenda, il pomeriggio. Così raggiungiamo, secondo l’esperto, il senso di sazietà molto più rapidamente durante il pasto, attivando il meccanismo metabolico chiamato termogenesi che aiuta a dimagrire.

L’effetto benefico dell’acqua è stato dimostrato da numerose ricerche. Nel 2010, per esempio, lo studio condotto da Brenda Davy, docente di Nutrizione umana presso il College of Agriculture and Life Sciences del Virginia Tech (Blacksburg, Virginia) e pubblicato su ‘Obesity’, ha dimostrato che bere due bicchieri d’acqua prima di colazione, pranzo e cena accellera il dimagrimento, facendo perdere n media oltre 2 chili in più di coloro ai quali non era stato consigliato di bere.

Da preferire, come è facile immaginare, l’acqua liscia. 

gc

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER