Dimagrire con il riso nero

I ricercatori hanno studiato l'effetto antiobesità del riso nero germogliato

Il riso nero è più salutare del riso bianco, perchè contiene una maggiore quantità di antiossidanti, proteine e fibre alimentari, e meno zucchero. Non solo. Potrebbe intervenire sull'accumulo di grassi a livello metabolico.

Uno studio pubblicato sul Journal of Medicinal Food ha studiato l'effetto dell'integrazione di riso nero germogliato (GWBR) su topi con obesità indotta da una dieta ricca di grassi.

I ricercatori hanno diviso i topi in quattro gruppi:
Dieta normale (ND)
Dieta ricca di grassi (HFD)
Gruppo di test integrato con GWBR al 2,5 percento
Gruppo di test integrato con GWBR al 5%

Dai dati raccolti, l'introduzione di riso nero germogliato riduceva l'aumento di peso corporeo e l'accumulo di lipidi nel fegato e nel tessuto adiposo.

Il riso nero riduceva anche i livelli di colesterolo, dei trigliceridi (TG), del colesterolo totale e della lipoproteina a bassa densità nel siero. Il riso nero, inoltre, aveva un'incidenza sull' mRNA, su alcuni recettori e sulle proteine acido-leganti.

Negli animali che ricevevano il riso nero germogliato, erano considerevolmente più alti gli enzimi lipolitici, come la lipasi sensibile agli ormoni, la lipasi adiposa TG e la carnitina palmitoiltransferasi-1.

I ricercatori hanno concluso che il riso nero germogliato ha effetti antiobesità che riducono l'accumulo di grasso e promuovono la lipolisi. La dieta ideale, quindi, dovrebbe partire dal consumo di acqua, dal riso nero e da un giusto numero di ore di sonno.